News

August 17
April 17
March 17
May 15
April 15
March 15
November 14
October 14
July 14
June 14
May 14
April 14
March 14
February 14
January 14
December 13
November 13
October 13
September 13
July 13
June 13
May 13
April 13
March 13
February 13
January 13
December 12
November 12
October 12
September 12
July 12
June 12
May 12
April 12
March 12
February 12
January 12
December 11
November 11
October 11
September 11
August 11
July 11
June 11
May 11
April 11
March 11
February 11
January 11
December 10
November 10
October 10
September 10
August 10
July 10
June 10
May 10
April 10
March 10
February 10
January 10
December 09
November 09
October 09
July 09
May 09
April 09

LAVORARE NEI LOCALI SOTTERANEI ( 08-06-2011)


Ai sensi dell’art. 65 del D.lgs.81/2008 (e successive modificazioni) è vietato destinare al lavoro locali chiusi sotterranei o semisotterranei.

Tuttavia, in deroga a quanto sopra esposto, possono essere destinati al lavoro locali chiusi  sotterranei o semisotterranei, quando ricorrano particolari esigenze tecniche. In tali casi il datore di lavoro deve provvedere ad assicurare idonee condizioni di aerazione, di illuminazione e di microclima.

Inoltre, l’organo di vigilanza può consentire l’uso dei locali chiusi sotterranei o semisotterranei anche per altre lavorazioni per le quali non ricorrono le esigenze tecniche, quando dette lavorazioni non diano luogo ad emissioni di agenti nocivi, sempre che siano rispettate le norme del presente Decreto Legislativo e si sia provveduto ad assicurare le condizioni sopra citate.

Il datore di lavoro che non ottempera alle menzionate disposizioni è punibile con  l'arresto da due a quattro mesi o con ammenda da € 1.000 a € 4.800.