News

August 17
April 17
March 17
May 15
April 15
March 15
November 14
October 14
July 14
June 14
May 14
April 14
March 14
February 14
January 14
December 13
November 13
October 13
September 13
July 13
June 13
May 13
April 13
March 13
February 13
January 13
December 12
November 12
October 12
September 12
July 12
June 12
May 12
April 12
March 12
February 12
January 12
December 11
November 11
October 11
September 11
August 11
July 11
June 11
May 11
April 11
March 11
February 11
January 11
December 10
November 10
October 10
September 10
August 10
July 10
June 10
May 10
April 10
March 10
February 10
January 10
December 09
November 09
October 09
July 09
May 09
April 09

INAIL: DIFFERIMENTO DEI TERMINI PER I VERSAMENTI IN SCADENZA AD AGOSTO 2011 ( 01-08-2011)


L’INAIL, con nota del 29/07/2011, sulla base di quanto previsto nel D.P.C.M. del 12 maggio 2011, ha ricordato che i versamenti relativi a scadenze comprese fra il 1° e il 20 agosto 2011 possono essere effettuati entro il 20 agosto senza alcuna maggiorazione.

La proroga al 20 agosto 2011 riguarda sia i premi assicurativi dovuti che i versamenti rateali nonché le sanzioni, gli interessi ed altri titoli, di qualsiasi natura, scadenti nel periodo sopra indicato.

 

Fonte: INAIL



SALUTE E SICUREZZA NEGLI 'AMBIENTI CONFINATI': APPROVATE NUOVE MISURE DI TUTELA DEI LAVORATORI ( 05-08-2011)


Il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 03/08/2011 il Decreto del Presidente della Repubblica che introduce misure di maggior tutela della salute e sicurezza dei lavoratori operanti in luoghi di lavoro nei quali vi siano rischi di sviluppo di sostanze altamente nocive o di gas, quali silos, cisterne, pozzi e simili (c.d. “ambienti confinati”).
Il provvedimento, è stato condiviso da Regioni e parti sociali quale misura necessaria a impedire il ripetersi di incidenti con connotati di particolare drammaticità e prevede che in tali contesti possano operare unicamente imprese e lavoratori in possesso di competenze professionali, formazione, informazione e addestramento adeguati al rischio delle attività da realizzare, oltre che a conoscenza delle procedure di sicurezza da applicare e in possesso di informazioni complete sui luoghi di lavoro. 
 
 
Fonte: Ministero del Lavoro